> Numero fattura, cosa cambia dal 2013 ? - mirasolutions.it
Blog
Numero fattura, cosa cambia dal 2013 ?

24

GEN 2013

Numero fattura, cosa cambia dal 2013 ?

Scritto da Mimmo Burza / in Normative


È stato il Decreto “salva infrazioni” (D.l. 216/2012), poi recepito dalla Finanziaria 2013, a introdurre le nuove regole della fatturazione in vigore dal 1° gennaio 2013, che adeguano la legislazione italiana a quella Ue, come previsto dalla Direttiva comunitaria n. 2010/45. Si tratta di modifiche rilevanti al decreto Iva, che impattano direttamente sugli ordinari adempimenti dei contribuenti, e che richiedono pertanto un tempestivo allineamento dei sistemi gestionali che tenga conto dei nuovi obblighi che derivano dalle previsioni comunitarie.

È stata modificata la modalità di numerazione della fattura: dal confronto tra la vecchia e la nuova disciplina emerge che non è più prevista la numerazione “per anno solare”. In altre parole non è più possibile ricominciare ogni anno con la numerazione dal numero 1 in quanto non sembra più possibile che 2 fatture abbiano il medesimo numero, ancorché differenziate dalla data di emissione in 2 anni diversi. Le alternative per il contribuente sembrerebbero essere queste:

  • continuare con la numerazione del 2012 (per cui se l’ultima fattura del 2012 era ad esempio la numero 109, la prima fattura del 2013 sarà la 110);
  • ricominciare nel 2013 con la numerazione da 1, aggiungendo però l’anno di emissione (ad esempio 1-2013, oppure 2013-1 ecc …). In questo modo si eviterebbero numeri troppo lunghi.

Vi alleghiamo la risoluzione 1/E del 10/01/2013 dell'Agenzia delle Entrate dove in sintesi stabilisce che tutto può restare così com'è, e nel dettaglio sancisce che la numerazione delle fatture potrà essere:

- Continuativa, senza distinzione dell'anno solare:

- Ricominciare dal numero 1 ogni anno aggiungendo il suffisso /anno

- Ricominciare dal numero 1 ogni anno

 

 


 Allegato 1

Seleziona il social network su cui condividere questo articolo:

Clicca mi piace :)
POSTS SIMILI
COMMENTI
comments powered by Disqus